Advanced search
1 file | 406.75 KB

Il concetto di Dio in Etty Hillesum

Klaas Smelik (UGent)
(2014) Minima. 6.
Author
Organization
Abstract
Il saggio si pone inizialmente questa domanda: a quale religione apparteneva Etty Hillesum? Esaminando le fonti della sua ricerca spirituale, ci imbattiamo soprattutto nel poeta Rainer Maria Rilke. È probabile che, quando nel suo diario cominciò a dialogare con Dio, la giovane ebrea si sia ispirata al poeta praghese. Dai suoi scritti emerge però qualche difficoltà nel pensare il concetto di “Dio”: si tratta soltanto di un’espressione convenzionale oppure la parola “Dio” rimanda a un’entità? Al principio la Hillesum fa propria l’idea secondo la quale Dio costituisce il punto più profondo della sua interiorità e, proseguendo su questa strada, arriva a sostenerne la presenza in ogni essere umano. La lettura della Bibbia le suscita invece un’immagine della divinità ancora diversa: Dio come l’Altro che la prende per mano quando la sua situazione esistenziale si fa difficile. Da ultimo Etty Hillesum si chiede: qual è il ruolo svolto da Dio nell’ambito della guerra e in quale posizione vi si trova l’uomo? E conclude professando, nonostante tutto, la propria fede in entrambi.
Keywords
Etty Hillesum

Downloads

  • (...).pdf
    • full text
    • |
    • UGent only
    • |
    • PDF
    • |
    • 406.75 KB

Citation

Please use this url to cite or link to this publication:

Chicago
Smelik, Klaas. 2014. Il Concetto Di Dio in Etty Hillesum. Minima. Vol. 6. Sant’Oreste, Italy: Apeiron.
APA
Smelik, K. (2014). Il concetto di Dio in Etty Hillesum. Minima (Vol. 6). Sant’Oreste, Italy: Apeiron.
Vancouver
1.
Smelik K. Il concetto di Dio in Etty Hillesum. Minima. Sant’Oreste, Italy: Apeiron; 2014.
MLA
Smelik, Klaas. Il Concetto Di Dio in Etty Hillesum. Vol. 6. Sant’Oreste, Italy: Apeiron, 2014. Print.
@book{5738289,
  abstract     = {Il saggio si pone inizialmente questa domanda: a quale religione apparteneva Etty Hillesum? Esaminando le fonti della sua ricerca spirituale, ci imbattiamo soprattutto nel poeta Rainer Maria Rilke. {\`E} probabile che, quando nel suo diario cominci{\`o} a dialogare con Dio, la giovane ebrea si sia ispirata al poeta praghese. Dai suoi scritti emerge per{\`o} qualche difficolt{\`a} nel pensare il concetto di {\textquotedblleft}Dio{\textquotedblright}: si tratta soltanto di un{\textquoteright}espressione convenzionale oppure la parola {\textquotedblleft}Dio{\textquotedblright} rimanda a un{\textquoteright}entit{\`a}? Al principio la Hillesum fa propria l{\textquoteright}idea secondo la quale Dio costituisce il punto pi{\`u} profondo della sua interiorit{\`a} e, proseguendo su questa strada, arriva a sostenerne la presenza in ogni essere umano. La lettura della Bibbia le suscita invece un{\textquoteright}immagine della divinit{\`a} ancora diversa: Dio come l{\textquoteright}Altro che la prende per mano quando la sua situazione esistenziale si fa difficile. Da ultimo Etty Hillesum si chiede: qual {\`e} il ruolo svolto da Dio nell{\textquoteright}ambito della guerra e in quale posizione vi si trova l{\textquoteright}uomo? E conclude professando, nonostante tutto, la propria fede in entrambi.},
  author       = {Smelik, Klaas},
  isbn         = {9788885978843},
  keyword      = {Etty Hillesum},
  language     = {ita},
  pages        = {64},
  publisher    = {Apeiron},
  series       = {Minima},
  title        = {Il concetto di Dio in Etty Hillesum},
  volume       = {6},
  year         = {2014},
}