Advanced search
1 file | 619.07 KB

The wonderful thing about tablets...

Michel Tanret (UGent)
(2011) SCIENZE DELL'ANTICHITA. 17. p.325-336
Author
Organization
Abstract
durante il periodo paleo‐babilonese la coesistenza di sigilli e testo sui documenti in argilla e in scrittura cuneiforme costituì per gli scribi una sfida per la sistemazione dei documenti: i sigilli possono essere numerosi nonostante lo spazio sulla tavoletta fosse limitato. l’articolo ricostruisce questa coesistenza attraverso il periodo paleo‐babilonese sulla base di un notevole gruppo di documenti dalla città di sip‐ par. l’applicazione del sigillo in strisce, l’uso del margine sinistro e le tavolette sigillate e i documenti “quasi‐involucri” (“quasi-hülle”) costituiscono il primo passo in questa evoluzione. un altro fattore nella coesistenza era l’uso dei sigilli con legenda o la pratica di aggiungere una iscrizione a lato (Bei- schrift) dell’impressione del sigillo. infine, si esaminano due posti speciali sui documenti spesso riservati per i sigilli più importanti e l’evoluzione del loro uso nel tempo.
Keywords
Tablets, Sippar, Seals, Old Babylonian

Downloads

  • (...).pdf
    • full text
    • |
    • UGent only
    • |
    • PDF
    • |
    • 619.07 KB

Citation

Please use this url to cite or link to this publication:

Chicago
Tanret, Michel. 2011. “The Wonderful Thing About Tablets...” SCIENZE DELL’ANTICHITA 17: 325–336.
APA
Tanret, M. (2011). The wonderful thing about tablets... SCIENZE DELL’ANTICHITA, 17, 325–336.
Vancouver
1.
Tanret M. The wonderful thing about tablets... SCIENZE DELL’ANTICHITA. 2011;17:325–36.
MLA
Tanret, Michel. “The Wonderful Thing About Tablets...” SCIENZE DELL’ANTICHITA 17 (2011): 325–336. Print.
@article{3040375,
  abstract     = {durante il periodo paleo\unmatched{2010}babilonese la coesistenza di sigilli e testo sui documenti in argilla e in scrittura cuneiforme costitui\unmatched{0300} per gli scribi una sfida per la sistemazione dei documenti: i sigilli possono essere numerosi nonostante lo spazio sulla tavoletta fosse limitato. l{\textquoteright}articolo ricostruisce questa coesistenza attraverso il periodo paleo\unmatched{2010}babilonese sulla base di un notevole gruppo di documenti dalla citta\unmatched{0300} di sip\unmatched{2010} par. l{\textquoteright}applicazione del sigillo in strisce, l{\textquoteright}uso del margine sinistro e le tavolette sigillate e i documenti {\textquotedblleft}quasi\unmatched{2010}involucri{\textquotedblright} ({\textquotedblleft}quasi-hu\unmatched{0308}lle{\textquotedblright}) costituiscono il primo passo in questa evoluzione. un altro fattore nella coesistenza era l{\textquoteright}uso dei sigilli con legenda o la pratica di aggiungere una iscrizione a lato (Bei- schrift) dell{\textquoteright}impressione del sigillo. infine, si esaminano due posti speciali sui documenti spesso riservati per i sigilli piu\unmatched{0300} importanti e l{\textquoteright}evoluzione del loro uso nel tempo.},
  author       = {Tanret, Michel},
  isbn         = {9788871404561},
  issn         = {1123-5713},
  journal      = {SCIENZE DELL'ANTICHITA},
  language     = {eng},
  pages        = {325--336},
  title        = {The wonderful thing about tablets...},
  volume       = {17},
  year         = {2011},
}